Consulenze

L’osservatorio del turismo O-Tur indirizza studi e ricerche su commissione nel campo del turismo su base locale/cantonale/internazionale.

2014 - Supporto alla realizzazione del nuovo sito di Ticino Turismo

Questo progetto è stato realizzato dall’Istituto di Ricerche Economiche e Webatelier, Università della Svizzera italiana, in collaborazione con la Prof. Loredana Padurean. All’interno del report finale sono presentate le linee strategiche che si propongono a Ticino Turismo per il miglioramento del sito web della destinazione da due punti di vista: economico e comunicativo.

La prima parte del report è dedicata all’economia. L’analisi definisce il processo di acquisizione di informazioni da parte del turista e chiarisce il contesto nel quale si situa un sito web in tale dinamica. Infatti, il sito di una destinazione non dovrebbe avere come obiettivo principale quello di essere un mercato (inteso come punto di incontro fra consumatori e produttori), né uno shop online, ma piuttosto un toolbox (una cassetta degli strumenti) per la produzione di svariate esperienze turistiche. Il rapporto propone un nuovo concetto di packages e kits per illustrare come la destinazione può rispondere ai bisogni dei turisti i quali possono essere suddivisi in diversi segmenti: chi vuole “costruirsi“ la propria vacanza ideale e chi invece la compra, chi ha una buona conoscenza del territorio e chi lo visita per la prima volta, chi ha vincoli temporali stringenti e chi ha più temo a disposizione.

La seconda del report è dedicata alla strategia di comunicazione, con una riflessione sull’uso dei social media e con suggerimenti per la promozione via back-link. Da un punto di vista comunicativo, il nuovo sito web avrà il compito principale d’ispirare, creando emozioni, raccontando esperienze, fornendo un’immagine viva e dinamica delle attività e dei luoghi da visitare.

Il report include una rassegna dei siti web di destinazioni turistiche che possono essere presi come punti di riferimento o benchmark del settore.

 

2014 - Case secondarie nella regione Lago Maggiore e Valli

L’Osservatorio del Turismo ha realizzato uno studio sul profilo, le abitudini e i comportamenti dei proprietari di seconde case nella regione del Lago Maggiore e Valli. Commissionata dagli Enti turistici Lago Maggiore, Gambarogno, Tenero e Valle Verzasca, e Vallemaggia, l’indagine ha messo in luce le ragioni che hanno spinto all’acquisto dell’abitazione, le attività che i proprietari svolgono principalmente durante i soggiorni, il loro “inserimento” nella realtà regionale e il loro punto di vista su come migliorare l’esperienza di vita nel territorio.

Inchiesta sulle case secondarie nella Regione Lago Maggiore e Valli: abitudini e comportamenti dei proprietari

Accesso Panel O-Tur